Parma: le attrazioni da non perdere nella CittĂ  Italiana della Cultura 2020

Parma, una città famosa per i suoi deliziosi prodotti gastronomici come il parmigiano e il prosciutto, offre molto di più. Quest’anno, Parma è stata nominata Capitale Italiana della Cultura per il 2020, rendendo ancora più allettante la possibilità di programmare un weekend o un viaggio in questa città. Con un calendario di oltre 500 eventi, il 2020 sarà un anno speciale per Parma, che vanta un importante e ricco patrimonio storico, artistico e culinario.

Ma cosa c’è da vedere a Parma? Ecco sette cose da non perdere durante la tua visita.

1. Piazza del Duomo e la Cattedrale di Santa Maria Assunta
Uno dei luoghi più belli di Parma è Piazza Duomo, un vero salotto per la città. Qui si trova la bellissima Cattedrale, un esempio di architettura romanica, e il battistero rivestito di marmo rosa di Verona. L’interno del battistero è affascinante, con le sue arcate completamente affrescate. La cattedrale, intitolata a Santa Maria Assunta, è riccamente decorata con capolavori del Correggio, di Benedetto Antelami e di altri maestri.

2. Un viaggio nell’arte al Palazzo della Pilotta
A sinistra di Piazza Duomo si trova il Palazzo della Pilotta, dimora della famiglia Farnese che ospita oggi il Museo Archeologico, la Biblioteca Palatina, la Galleria Nazionale e il Teatro Farnese. Quest’ultimo è una delle più importanti architetture teatrali del Seicento. Durante la visita, si può ammirare una riproduzione dell’originale Teatro Farnese, distrutto da un bombardamento nel 1944. Davanti al Palazzo si trova il monumento a Giuseppe Verdi.

3. Una serata in uno dei teatri più prestigiosi d’Italia
Sempre nel centro di Parma si trova il Teatro Regio, considerato uno dei teatri più prestigiosi d’Italia. Costruito per volere della duchessa Maria Luigia nei primi anni del 1800, il Teatro Regio ospita spettacoli d’opera, danza, concerti e recital. Nel mese di ottobre, si celebra l’importante Festival Verdi, proprio nel mese di nascita dell’importante compositore nato in provincia di Parma.

4. Ammirare i capolavori nella Basilica di Santa Maria della Steccata
Durante la visita a Parma, non si può perdere la Basilica di Santa Maria della Steccata, un’importante testimonianza del Rinascimento. La grande cupola della chiesa è affrescata con l’Assunzione di Maria, opera di Bernardino Gatti, fortemente influenzato dal Correggio. Altri affreschi presenti nella chiesa sono opera del Parmigianino.

5. Relax al Parco Ducale
Una visita al Parco Ducale, situato a Parma Vecchia, è molto piacevole. Questo luogo immerso nel verde è ricco di alberi e sculture. Il parco fu voluto dal Duca Ottavio Farnese ed è formato da una vasta area verde con viali alberati, fontane e gruppi scultorei. All’interno del parco si può ammirare il maestoso Palazzo del Giardino, fatto costruire dalla famiglia Farnese nel 1561. Questo palazzo fu sede della corte fino alla metà del Seicento, quando venne trasferita nel Palazzo della Pilotta.

6. Esplorare i Castelli nei dintorni
Nei dintorni di Parma, tra le colline, si trovano castelli affascinanti e misteriosi. I Castelli del Ducato di Parma e Piacenza formano una rete di 24 rocche, fortezze e manieri. In alcuni di questi castelli è possibile alloggiare e fare un viaggio nel tempo, dal Medioevo al Rinascimento, dal Seicento Barocco al secolo dei Lumi, dall’Ottocento alla Belle Epoque fino al Novecento. Tra i castelli da non perdere ci sono la Rocca Sanvitale di Fontanellato, che racchiude la saletta dipinta dal Parmigianino nel 1524 con il mito di Diana e Atteone, e il Castello di Bardi, che poggia da più di mille anni su uno sperone di diaspro rosso, una roccia antica nota per le sue venature vermiglie.

7. Assaporare il gusto di Parma
Uno dei motivi più piacevoli per visitare Parma è la sua cucina. L’Emilia Romagna ha una delle cucine più buone e gustose al mondo. Oltre ai famosi tortelli, preparati ancora a mano da esperti pastai e serviti rigorosamente in brodo, la pasta all’uovo e la carne di maiale sono i protagonisti delle tavole. Dalle diverse combinazioni di questi due elementi nascono alcuni piatti tipici, come il ragù, le tagliatelle, le lasagne e la cotoletta alla bolognese, ricoperta da formaggio e da una fetta di prosciutto crudo. In particolare, Parma è famosa per il Parmigiano Reggiano e il Prosciutto di Parma, due prodotti molto apprezzati.

In conclusione, Parma è una città che offre un mix perfetto tra cultura, arte e gastronomia. Con il titolo di Capitale Italiana della Cultura per il 2020, Parma è pronta ad accogliere i visitatori con un calendario ricco di eventi. Non perdere l’opportunità di visitare questa città e scoprire tutto ciò che ha da offrire.

Chiudere
Chiudere
Tag Viaggi.
© Copyright 2023. All rights reserved.
Chiudere